Ottieni le cure

Mi chiamo Francesco, ho 48 anni e due figli. Mio papà, che ha 79 anni, due mesi fa è stato colpito da un ictus che l’ha reso infermo e non autosufficiente. Parla a fatica, è disorientato. Inoltre ha una paralisi delle gambe che lo ha reso incapace di camminare.

Due settimane dopo il ricovero in ospedale i medici l’hanno trasferito in una casa di cura e riabilitazione. Adesso mi hanno comunicato che a fine settimana verrà dimesso dalla struttura e d’iniziare a cercare un ricovero privato: si tratta di una spesa da 3 mila euro al mese!

Io non posso accudire mio papà, non sono in grado di occuparmene nè posso permettermi di pagare un’assistenza privata sia a casa che in struttura. Che cosa posso fare?”

Fumetto su cure sanitarie
Illustrazione di Francesco Bonaldo - Graphic designer

Le cure sono un nostro diritto

La legge garantisce la continuità delle cure residenziali

Prevede il contributo obbligatorio dell’Asl per il pagamento di almeno la metà della retta di ricovero

Basta seguire un apposito percorso di tutela al diritto alle cure, interpellando gli organi competenti

Come ottenere le cure

Basta una lettera per opporsi alle dimissioni e ottenere la prosecuzione delle cure a cui hanno diritto i malati ricoverati non più autosufficienti!

Se hai bisogno di aiuto nella compilazione o vuoi maggiori chiarimenti contattaci.

Scarica il facsimile

Troverai il modello di lettera di opposizione nella pagina del sito della Fondazione Promozione Sociale

Prepara la lettera

Troverai le istruzioni nella lettera di opposizione alle dimissioni. Ricordati di sottoscriverla.

Spedisci

Sarà questo l'unico costo che affronterai per completare l'iter